Al Teatro Bolivar di Napoli arriva “Come è profondo il mare”

Venerdì 19 maggio alle 20.30, al Teatro Bolivar di Napoli (Via Bartolomeo Caracciolo 30) arriva “Come è profondo il mare”, l’omaggio musicale dell’Orchestra Cantautori Napoli a Lucio Dalla e Lucio Battisti. L’intento è quello di dare nuovo lustro e nuova linfa a brani che fanno parte della storia musicale italiana e che rappresentano il bagaglio poetico, culturale ed emotivo di tante generazioni. Lo spettacolo ripercorrerà gli ottanta anni dei “Lucio” più celebri della canzone italiana, dal 1943 al 2023, ed ogni artista proporrà due composizioni del loro immenso canzoniere. Non mancherà il racconto del rapporto straordinario tra Lucio Dalla e Napoli; il tutto intervallato anche da pezzi inediti dei singoli artisti dell’Orchestra Cantautori di Napoli, a testimonianza del legame profondo tra la città e la canzone d’autore.

L’Orchestra Cantautori Napoli è un progetto che nasce dall’idea del cantautore Marco Francini. Ne fanno parte, assieme a Francini, Antonio De Carmine, Antonio Del Gaudio, Gabriella Pascale, Ninni Pascale, Myriam Lattanzio, Ciro Mattei, Dolores Melodia, Massimo Curcio, Marco Fasano, Antonella Maisto, Andrea Campese, Antonio Stefanelli, Stefania Manzo. Volontà del collettivo, quello di riportare al centro della musica, attraverso spettacoli e concerti, la musica d’autore.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Investita e uccisa in mare a Napoli, al via l’esame autoptico

E' stato conferito e sta per prendere il via l'esame autoptico sulla salma di Cristina Frazzica, la ricercatrice 31enne deceduta dopo essere stata investita...

Le mani della camorra sull’ospedale San Giovanni Bosco

Il clan Contini controllava l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. È la conclusione cui è approdata l’inchiesta della Procura partenopea sfociata nel blitz dei...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...