AOU Federico II, così i chirurghi hanno salvato la vita ad Andrea, che a soli 29 anni era arrivato a pesare 280 chili

Quando pesi 280 chili, ogni singolo respiro è una sfida. Dentro di te sai che ogni notte potrebbe essere l’ultima. Nonostante questo, senti il desiderio incontrollabile di mangiare. Sempre di più, senza alcun limite. Forse io mangiavo per riempire un vuoto, per anestetizzare un dolore che per anni mi sono portato dentro”.

Dal suo letto, nel reparto di Chirurgia Generale ad Indirizzo Bariatrico ed Endocrino Metabolico diretto dal professor Mario Musella, Andrea ripercorre il doloroso tragitto che lo ha spinto ad un passo dalla morte. Un baratro dal quale ora sente di potersi salvare grazie un percorso iniziato nei mesi scorsi e culminato con un intervento chirurgico di Bypass Gastrico. Non l’ultimo passo, «la strada è ancora lunga», dice, ma di certo uno spartiacque tra un prima e un dopo. A soli 29 anni, Andrea si è ritrovato prigioniero del suo corpo e incapace di trovare una via d’uscita. Un disagio che ha radici profonde, acuitosi durante la pandemia e trasformatosi ben presto in una strada apparentemente senza uscita. Fino a quando è stato accolto dalla equipe del Centro bariatrico federiciano dove si sono potute riaccendere le speranze per un futuro che sembrava già scritto. La struttura, diretta dal professor Musella, infatti, è l’unico centro di eccellenza nel Sud Italia (sono otto i centri in tutto il territorio nazionale) tra quelli riconosciuti dalla Federazione Internazionale – IFSO ed è uno dei sette centri di eccellenza presenti in Campania accreditati dalla Società Italiana di Chirurgia Bariatrico Metabolica (SICOB).

Grazie all’interazione multidisciplinare, caratteristica principale del nostro Centro di Chirurgia Bariatrica, Andrea ha effettuato prima un trattamento psicologico e dietetico-comportamentale, che lo ha portato a perdere circa 60 chili, poi, al peso di circa 220 Kg, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico laparoscopico di bypass gastrico a singola anastomosi, una variante del tradizionale bypass gastrico caratterizzata, non solo dalla riduzione del volume dello stomaco, ma anche da una marcata diminuzione della capacità dell’intestino ad assorbire nutrienti che si ottiene escludendo il primo tratto dell’intestino tenue dal passaggio degli alimenti”, spiega il prof Musella.

Grazie all’operazione, il paziente ha avuto un rapido recupero ed è stato dimesso, dopo pochi giorni dalla procedura, con un ulteriore calo ponderale di circa 20 chili. Oggi Andrea ha già perso più di 75 chili. A chi gli chiede se riuscirà a farcela risponde «devo farcela». L’obiettivo non è facile da raggiungere, il peso forma è di 80 chili, ma non è certo impossibile.

Ad incoraggiare Andrea sono anche gli incredibili risultati di Osimhen, Kvaratskhelia e compagni. “Anche per loro, a inizio stagione, gli obiettivi di quest’anno saranno sembrati impossibili – dice sorridendo- e invece…”. Una volta dimesso, Andrea potrà continuare il suo cammino di rinascita. Un percorso difficile e pieno di insidie. Ma anche un percorso lungo durante il quale potrà contare sul sostegno di sua madre Ornella, di suo padre Vito e del secondo marito di Ornella, Antonio, che lo ha cresciuto come un padre.

Certamente, Andrea sarà supportato da tutto il personale del reparto di Chirurgia Bariatrica e Metabolica che in queste settimane si è preso cura di lui. I medici del Centro gli hanno dato infatti appuntamento in ambulatorio, dove sarà regolarmente seguito dall’equipe multidisciplinare nel suo percorso di dimagrimento e di guarigione dall’obesità patologica e da tutta la sofferenza, fisica e psicologica che lo accompagnavano da almeno 15 anni.

SscNapoli

Bianchini: «Napoli Summer Pass disponibile su OneFootball fino a venerdì»

Oggi a Crc, nel corso della trasmissione In ritiro...

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Bianchini: «Napoli Summer Pass disponibile su OneFootball fino a venerdì»

Oggi a Crc, nel corso della trasmissione In ritiro con te di Marco Giordano e Umberto Chiariello, è intervenuto il chief revenue officer della...

Tragedia in Irpinia, quattro giovani vittime di un incidente stradale

Un grave incidente stradale si è verificato poco dopo la mezzanotte della notte scorsa sulla SS 90 di Via Nazionale delle Puglie nel territorio...

Rissa violenta nel napoletano, 15enne ferito gravemente

Un 15enne è stato ferito gravemente da un suo coetaneo poco dopo le 23 di ieri. La scena è avvenuta in via Aldo Moro,...