Boom di turisti, caos trasporti e traffico impazzito

Flop trasporti a Pasqua e Pasquetta. La rete pubblica locale non ha retto all’impatto con i quasi duecentomila turisti approdati in soli due giorni sulle rive del golfo partenopeo e ha mostrato tutte le sue falle. A cominciare dalle lunghe file per l’Alibus all’aeroporto internazionale di Capodichino: nonostante l’Anm avesse provveduto a potenziare l’autolinea, il numero di corse del pulmino che collega lo scalo con il porto passando per il centro è risultato insufficiente per la grande richiesta. Una cosa prevedibile secondo il sindacato Usb Lavoro privato, che ha denunciato anche i disservizi della linea 1 metropolitana, con l’unico accesso aperto nella stazione di piazza Garibaldi e l’inevitabile caos, aggravato dal malfunzionamento delle obliteratrici. A tutto questo va aggiunta la paralisi del traffico in superfice, provocata dalle troppe auto private in circolazione. Pesanti le ripercussioni su bus e taxi, quasi introvabili nelle ore di punta e non perché in ferie, ma – come hanno denunciato le associazioni di categoria – perché bloccati negli ingorghi di “decrescenziana” memoria. Affari d’oro, invece, per i parcheggiatori abusivi, che hanno dettato legge indisturbati, soprattutto nella zona di Chiaia, dove gli unici, veri padroni della sosta sono risultati loro e guai a ribellarsi: un fenomeno vergognoso, che va estirpato a tutti i costi. Insomma, c’è ancora tanto da lavorare, per rendere la città a misura di turista. Per il sindacato Usb, “bisogna investire di più”: per il prossimo ponte, quello lunghissimo del 25 aprile che arriva fino al 1 maggio, è previsto un nuovo boom e Napoli non può farsi trovare impreparata.

 

SscNapoli

Giuseppe Cannella: “Il Napoli deve ripartire affidandosi all’allenatore giusto”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

David Giubilato: “Napoli svuotato, senza reazione”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Amedeo Mangone: “Di Francesco ha grandi idee, merita una grande squadra”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Giovanni Marchese: “Conte è un allenatore duro, una volta venne al campo col megafono…”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Giuseppe Cannella: “Il Napoli deve ripartire affidandosi all’allenatore giusto”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto il direttore Giuseppe Cannella: “De Laurentiis pensava che sostituire Spalletti fosse semplice....

David Giubilato: “Napoli svuotato, senza reazione”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto David Giubilato: “Quest’anno il Napoli è stato caratterizzato da un concentrato di...

Bradisismo, trema ancora la terra in Campania

Il territorio dei Campi Flegrei trema ancora. Nelle ultime 24 ore sono state registrate ben 54 scosse di terremoto in tutta la zona Flegrea,...