Elon Musk a colloquio con Meloni: “Non dimenticatevi di fare bambini”

Elon Musk, ricco imprenditore, ha avuto un colloquio con la Presidente del Consiglio Giorgia Meloni. I due, secondo quanto da lui stesso dichiarato, avrebbero avuto una conversazione riguardo il futuro dell’Italia e i rischi dell’intelligenza artificiale.

Non dimenticatevi di fare bambini. fate bambini!“. È questo l’appello di Elon Musk nell’intervista al Tg1, che è stata oggi proposta da Tg1 mattina in versione integrale, nella quale parla dell’incontro con la premier Meloni e dei temi trattati.

Il facoltoso imprenditore che al momento è alla guida di della compagnia aerospaziale SpaceX, è cofondatore di Neuralink e OpenAI, amministratore delegato e product architect della multinazionale automobilistica Tesla e proprietario e presidente di Twitter, ha dichiarato: “Abbiamo avuto un’ottima conversazione con la premier Meloni, mi è sembrata avere molto a cuore l’Italia e il futuro di questo paese“.

Aggiunge: “Io, da parte mia ho, sollevato due preoccupazioni fondamentali. in primo luogo, la denatalità. l’Italia rischia di sparire: ogni anno, muore quasi il doppio delle persone rispetto a quelle che nascono. Se questa tendenza continuasse in futuro, non ci sarà più l’Italia. Ho consigliato dunque ulteriori sgravi fiscali per chi fa figli o in ogni caso misure per rendere la natalità una scelta più sostenibile da parte delle persone“.

In secondo luogo – dice Musk – ho parlato con la premier dei rischi dell’intelligenza artificiale, in particolare di quella troppo potente. questi sono rischi per l’intera civiltà. Se smettiamo di fare figli, o se l’intelligenza artificiale diventa eccessivamente potente in un senso negativo, questi sono rischi per la civiltà stessa“.

Musk ha poi criticato l’iper-regolamentazione europea (“L’Europa è come un gigante, legato a terra da milioni di lacci e lacciuoli. come nel romanzo “i viaggi di Gulliver”) proponendo la creazione di una “Commissione per la deregolamentazione”.

Nell’Intervista Musk ha anche ammesso di essere un “fan della storia in generale” sottolineando che “Roma e l’Italia hanno una storia incredibile. questo è stato il centro del mondo occidentale a lungo, e penso che il ruolo che la tecnologia ha giocato in quella fase sia stato sottostimato, anche per aspetti che oggi consideriamo scontati per la nostra vita quotidiana, come gli acquedotti, le reti idriche o quelle fognarie… oggi avere tecnologia avanzata non e’ un problema per noi… rimangono però i due rischi per la civilita’ di cui parlavo: il basso tasso di fecondità e la super-intelligenza digitale“.

SscNapoli

Bianchini: «Napoli Summer Pass disponibile su OneFootball fino a venerdì»

Oggi a Crc, nel corso della trasmissione In ritiro...

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Bianchini: «Napoli Summer Pass disponibile su OneFootball fino a venerdì»

Oggi a Crc, nel corso della trasmissione In ritiro con te di Marco Giordano e Umberto Chiariello, è intervenuto il chief revenue officer della...

Tragedia in Irpinia, quattro giovani vittime di un incidente stradale

Un grave incidente stradale si è verificato poco dopo la mezzanotte della notte scorsa sulla SS 90 di Via Nazionale delle Puglie nel territorio...

Rissa violenta nel napoletano, 15enne ferito gravemente

Un 15enne è stato ferito gravemente da un suo coetaneo poco dopo le 23 di ieri. La scena è avvenuta in via Aldo Moro,...