Fondazione Santobono Pausilipon annuncia le attività sostenute con il contributo di Banca Mediolanum e Fondazione Mediolanum

Fondazione Mediolanum e Fondazione Santobono Pausilipon insieme per la ricerca in oncologia pediatrica. Donati quasi 148mila euro per sostenere le attività di ricerca scientifica dell’Ospedale Pediatrico della Campania.

La cerimonia di consegna dell’assegno è avvenuta alla presenza della Presidente di Fondazione Mediolanum, Sara Doris, del direttore generale dell’AORN Santobono Pausilipon, Rodolfo Conenna e del direttore e del presidente della Fondazione Santobono Pausilipon, Flavia Matrisciano e Anna Maria Ziccardi.

La collaborazione rientra nel progetto benefico “Piccoli grandi sogni”, promosso da Banca Mediolanum a favore di tre organizzazioni tra le più rilevanti in ambito pediatrico ospedaliero, con l’obiettivo di migliorare le possibilità di cura per i piccoli pazienti.

Oltre alla Fondazione Santobono Pausilipon, infatti, destinatari di questa iniziativa benefica sono la Fondazione GaslinInsieme ETS di Genova e l’Associazione A.B.C. del Burlo Garofolo di Trieste.

Una raccolta fondi importante che è stata possibile grazie all’impegno di Banca Mediolanum, che ha voluto trasformare le scelte dei clienti in un gesto solidale.

I clienti che hanno sottoscritto i prodotti della Banca abbinati al progetto solidale, nei mesi tra ottobre e dicembre 2023, infatti, hanno contribuito alla raccolta fondi di Fondazione Mediolanum a favore delle tre associazioni che operano in importanti Ospedali pediatrici italiani. Una iniziativa solidale che ha consentito alla Banca di devolvere, con una donazione automatica di 3, 6, 25 oppure 50 euro (a seconda del tipo di prodotto sottoscritto dal cliente), 441.319 euro a Fondazione Mediolanum che ha erogato l’intero importo, in parti uguali, a sostegno dei minori in cura presso Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale Santobono Pausilipon di Napoli, Gaslini di Genova e IRCCS Materno Infantile “Burlo Garofolo” di Trieste.

«Grazie al supporto di Fondazione Mediolanum è stata messa in moto una grande macchina della solidarietà a sostegno delle cure dei nostri piccoli pazienti. Grazie all’impegno e alla generosità di tutti quelli che hanno contribuito a questa bella iniziativa collettiva implementeremo le linee di ricerca in oncologia pediatrica, un progetto che ci sta molto a cuore perché ci consente di investire in terapie all’avanguardia per offrire nuove speranze di cura ai nostri bambini», dichiarano dalla Fondazione Santobono Pausilipon.

«I tumori pediatrici sono la prima causa di morte nei bambini, investire in ricerca significa investire in nuova speranza di guarigione grazie a protocolli personalizzati e a terapie innovative», commenta Rodolfo Conenna, direttore generale dell’AORN Santobono Pausilipon.

«Ciò che verrà realizzato con Fondazione Santobono Pausilipon attraverso la nostra donazione – afferma Sara Doris, vicepresidente di Banca Mediolanum e Presidente di Fondazione Mediolanum – trova fondamento non solo nelle mie convinzioni personali ma coincide anche con i valori fondanti della nostra istituzione e della Banca. Sono orgogliosa di constatare che anno dopo anno, iniziativa dopo iniziativa, insieme ai nostri clienti possiamo fare veramente molto per rendere sempre più incisiva e produttiva la pratica del bene».

Grazie alla donazione della Fondazione Mediolanum sarà sostenuto il progetto di ricerca in oncoematologia pediatrica, investire sulla ricerca significa investire sulla possibilità di rendere meno invasive le cure dei più piccoli in modo tale da diminuirne i tempi di degenza ed aiutarli a tornare il prima possibile alla loro vita. Gli ultimi studi si orientano sulla cosiddetta “medicina personalizzata” che mira a identificare terapie specifiche per il singolo paziente in base alle caratteristiche individuali della sua malattia e alle alterazioni genetiche della cellula neoplastica. L’obiettivo è quello di identificare e isolare le cellule tumorali per poterle attaccare in maniera specifica senza andare ad intaccare le cellule sane come capita, invece, nei classici cicli di chemioterapia.

Da anni la Fondazione Santobono Pausilipon sostiene, tramite attività di raccolta ed erogazione fondi, lo sviluppo della ricerca scientifica all’interno dell’AORN Santobono Pausilipon con lo scopo di offrire ai piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico cure sempre più all’avanguardia.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...

In fin di vita il giovane pugnalato, fermato un sedicenne

Ha soltanto 16 anni ed è incensurato il presunto responsabile del ferimento del ventenne di Tufino, accoltellato nella notte tra domenica e lunedì in...

Europee: in Campania Pd primo partito, seguono Fdi e M5s

A spoglio quasi concluso nei territori del Sud (14.990 sezioni scrutinate su 14.992), il primato delle Europee va al Partito democratico, che si attesta...