Genomica e oncologia di precisione: il Pascale tra gli 8 coordinatori nel mondo per un nuovo studio

Progredire la cura e la ricerca sul cancro migliorando l’accesso globale ai test diagnostici più innovativi e alle cure oncologiche personalizzate: la nuova sfida per il Pascale inizia oggi. L’Istituto dei tumori di Napoli partecipa alla nuova Lancet Oncology Commission focalizzata sulla genomica del cancro e sull’oncologia di precisione. Da oggi e per i prossimi due anni Il Pascale collaborerà con un team internazionale di esperti impegnato a migliorare l’accesso globale ai test diagnostici più innovativi e alle cure oncologiche personalizzate.

La commissione inizierà esaminando le problematiche che sono affrontate dai sistemi sanitari e dagli oncologici di tutto il mondo per l’adozione diffusa dei test molecolari nella pratica clinica. Il team di esperti internazionali elaborerà soluzioni pratiche per garantire equità di accesso alle tecnologie più innovative per la diagnosi e il trattamento del cancro. La commissione analizzerà anche le barriere che impediscono la condivisione di dati sanitari e genomici per perfezionare le conoscenze attuali e sviluppare nuovi approcci terapeutici.

Il direttore del Dipartimento di Ricerca Traslazionale del Pascale e Presidente dell’International Quality Nework fro Pathology (IQN Path), Nicola Normanno è stato individuato come uno degli otto coordinatori della Commissione, a cui partecipano prestigiose istituzioni internazionali come ICGC-ARGO, ESMO, IARC/WHO FDA e molte altre.

“L’iniziativa internazionale annunciata oggi- dice il direttore scientifico del polo oncologico, Alfredo Budillon – è cruciale per  favorire il pieno accesso di tutti i pazienti oncologici ai test molecolari oggi disponibili per l’enorme sforzo di ricerca e tecnologico messo in campo negli anni da molti centri compreso il nostro Istituto, che qui vede ancora una volta riconosciuto come uno dei referenti internazionali nell’Oncologia Molecolare  e nella Medicina di Precisione”.

“La partecipazione del Pascale – dice il direttore generale dell’Irccs partenopeo, Attilio Bianchi – a questa importante iniziativa sottolinea la sua rilevanza internazionale e ne riconosce il ruolo centrale nel promuovere l’oncologia di precisione basata sulla profilazione genetico-molecolare dei tumori”.

L’articolo che annuncia questa Lancet Oncology Commission può essere trovato al seguente link: https://www.thelancet.com/journals/lanonc/article/PIIS1470-2045(23)00007-4/fulltext

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Investita e uccisa in mare a Napoli, al via l’esame autoptico

E' stato conferito e sta per prendere il via l'esame autoptico sulla salma di Cristina Frazzica, la ricercatrice 31enne deceduta dopo essere stata investita...

Le mani della camorra sull’ospedale San Giovanni Bosco

Il clan Contini controllava l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. È la conclusione cui è approdata l’inchiesta della Procura partenopea sfociata nel blitz dei...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...