Ha 18 anni, accoltellata in classe da coetanea: è grave

Una diciottenne è stata accoltellata a scuola da una compagna di classe diciassettenne, che è stata arrestata dai carabinieri per il tentato omicidio della coetanea, arrivata in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, dove il ferimento si è consumato nella serata di ieri all’istituto tecnico Michelangelo Buonarroti.

I militari stanno ancora accertando i fatti, ma sembra che tutto sia nato da un alterco tra le due studentesse, scoppiato durante una lezione pomeridiana. A un certo punto la diciassette si è alzata e ha inveito contro la diciottenne, ha estratto un coltellino dalla tasca e si è scagliata contro di lei, sferrandole numerosi fendenti, alcuni dei quali sono andati a segno alla schiena, alle braccia, alla testa e alla gola.

A fermare la furia dell’assalitrice è stato un suo compagno di classe, che è riuscito a disarmare e bloccare la ragazza, mentre venivano chiamati i soccorsi. E forse il suo tempestivo intervento ha evitato che l’aggressione sfociasse in qualcosa di ancora più grave. La vittima è infatti arrivata in gravi condizioni all’ospedale di Caserta, dove è tuttora ricoverata in prognosi riservata.

La diciassettenne è stata fermata dai militari e nelle prossime ore il Tribunale per i minorenni di Napoli si esprimerà sulla convalida.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Investita e uccisa in mare a Napoli, al via l’esame autoptico

E' stato conferito e sta per prendere il via l'esame autoptico sulla salma di Cristina Frazzica, la ricercatrice 31enne deceduta dopo essere stata investita...

Le mani della camorra sull’ospedale San Giovanni Bosco

Il clan Contini controllava l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. È la conclusione cui è approdata l’inchiesta della Procura partenopea sfociata nel blitz dei...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...