La sanità italiana si ritrova a Napoli il 29 e 30 maggio nell’evento Grandi Ospedali

Il 29 e 30 maggio tutto il mondo della sanità italiana si ritroverà a Napoli in occasione dell’evento Grandi Ospedali, organizzato da Koncept in collaborazione con il Cardarelli, l’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II e la Federazione Italiana Aziende Sanitarie ed Ospedaliere (FIASO).

Le edizioni precedenti di Grandi Ospedali si sono svolte all’ospedale Careggi di Firenze nel 2022 e lo scorso anno a Roma presso l’Università La Sapienza e l’azienda Sant’Andrea. L’evento vedrà la partecipazione di circa 80 Direttori Generali di Aziende Ospedaliere e Sanitarie provenienti da ogni parte d’Italia.

La giornata inaugurale si terrà mercoledì 29 maggio alle ore 10.30 al Cardarelli presso il Salone Moriello con un convegno istituzionale che vedrà, tra gli altri, la presenza del Presidente Vincenzo De Luca, della Senatrice Maria Domenica Castellone, del Presidente di AGENAS Enrico Coscioni, del Presidente di FIASO Giovanni Migliore.

La giornata del 30 maggio, invece, prenderà il via alle ore 10.00 presso il polo di Biotecnologie della Federico II (via Tommaso de Amicis, 95) e si articolerà in 42 laboratori tematici e uno spazio agorà in cui si alterneranno interviste dalle 10.00 alle 16.00.

Dice Antonio d’Amore Direttore generale dell’ospedale Cardarelli e vice presidente FIASO: «Abbiamo voluto fortemente che questo grande evento della sanità italiana si tenesse a Napoli per dare una prospettiva da Mezzogiorno della Sanità italiana. Dal confronto coi colleghi Direttori Generali di tutte le Regioni emergono analogie fortissime sulle difficoltà e le potenzialità del sistema sanitario italiano. Queste giornate permetteranno di focalizzarci meglio su alcune tematiche che potranno diventare oggetto di ulteriori approfondimenti sui tavoli di discussione nazionale».

Ogni laboratorio sarà condotto seguendo un metodo co-creativo che condurrà alla formulazione di proposte di intervento. Molti i temi che saranno affrontati: dalle nuove terapie alla comunicazione, digitalizzazione ed intelligenza artificiale, passando per i nuovi modelli organizzativi con particolare attenzione al rapporto con il territorio, fino al tema della gestione dell’emergenza, ai percorsi assistenziali e alla vaccinazione in ospedale.

«Ospitare la terza edizione di Grandi Ospedali rappresenta una grande opportunità per tutti i Direttori Generali e i professionisti della sanità che, grazie ai lavori dei laboratori, potranno trovare nuove soluzioni alle continue sfide che si presentano periodicamente, al fine di rendere il nostro sistema sanitario più sostenibile. Le innovazioni tecnologiche, tra tutte l’IA, ed i rinnovati modelli organizzativi ci pongono di fronte a nuovi scenari, in cui sarà fondamentale fare sistema e ricercare un contributo multiprofessionale per affrontare con consapevolezza i cambiamenti che stanno attraversando il Servizio Sanitario Nazionale», le parole di Giuseppe Longo, Direttore Generale dell’Azienda Universitaria Federico II.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...

In fin di vita il giovane pugnalato, fermato un sedicenne

Ha soltanto 16 anni ed è incensurato il presunto responsabile del ferimento del ventenne di Tufino, accoltellato nella notte tra domenica e lunedì in...

Europee: in Campania Pd primo partito, seguono Fdi e M5s

A spoglio quasi concluso nei territori del Sud (14.990 sezioni scrutinate su 14.992), il primato delle Europee va al Partito democratico, che si attesta...