Lotta scudetto: azzurri straripanti nel segno di “Cholito”

Napoli sogna con il Napoli. Che raggiunge quota 53 punti, battendo meritatamente la Roma di Mourinho al Maradona dopo una gara sofferta. E si porta a 13 lunghezze dall’Inter, adesso seconda della classe in virtù della vittoria esterna contro la Cremonese e della concomitante sconfitta interna contro il Sassuolo rimediata dai cugini del Milan in caduta libera, adesso quinti con gli stessi 38 punti di Lazio e Atalanta, rispettivamente terza e quarta per differenza reti.

Prosegue la marcia trionfale degli azzurri di Spalletti, che contro i giallorossi chiama in causa Meret tra i pali; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim e Mario Rui in difesa; Anguissa, Lobotka e Zielinski a centrocampo e in attacco Lozano e Kvaratskhelia nel tridente al fianco di Osimhen, che al 17’ apre le marcature concretizzando con un bel gesto atletico un delizioso cross del georgiano. Per il bomber, il quattordicesimo gol in campionato. Per Kvara, l’ottavo assist.

La partita sembra mettersi in discesa per i partenopei. Ma la compagine dello “Special one” reagisce subito e con determinazione allo svantaggio e in più di un’occasione si rende anche pericolosa, costringendo agli straordinari la retroguardia napoletana. Preziosissimo Meret, addirittura decisivo su Spinazzola al terzo minuto di recupero del primo tempo. Spreconi, dal canto loro, gli azzurri, che al 64’ vanificano una clamorosa ripartenza con Lozano.

Una Roma così aggressiva forse non se l’aspettava la capolista, che al 75’, dopo diversi tentativi, si fa trafiggere da El Shaarawy per l’1-1. Mago Spalletti corre subito ai ripari: al 76’ chiama in panchina Osimhen e lancia Simeone. Una mossa che dopo pochi giri di lancette dà i frutti: all’86’ il “Cholito” si fa trovare al posto giusto al momento giusto dal passaggio di Zielinski e beffa Rui Patricio con una rete di pregevole fattura per il definitivo 2-1.

Soddisfatto il tecnico del Napoli al triplice fischio di un non impeccabile Orsato, un po’ avaro di cartellini gialli con i fallosissimi romanisti. Elogia i suoi uomini per la matura prestazione e poi si proietta al match contro lo Spezia valido per la ventunesima giornata. I liguri sono terzultimi con 18 punti. I partenopei li affronteranno domenica 4 febbraio allo stadio Picco.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Investita e uccisa in mare a Napoli, al via l’esame autoptico

E' stato conferito e sta per prendere il via l'esame autoptico sulla salma di Cristina Frazzica, la ricercatrice 31enne deceduta dopo essere stata investita...

Le mani della camorra sull’ospedale San Giovanni Bosco

Il clan Contini controllava l’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. È la conclusione cui è approdata l’inchiesta della Procura partenopea sfociata nel blitz dei...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...