“L’Ultima Poesia” di Geolier e Ultimo, successo per il nuovo singolo

“L’Ultima Poesia” di Geolier e Ultimo sta scalando le classifiche di tutta Italia. Il duo di cantanti, composto dal giovane rapper di Secondigliano, appena reduce dall’esperienza di Sanremo, e dal cantante 27enne romano di successo, ha stupito tutti con il suo nuovo singolo, che è stato lanciato ufficialmente venerdì 22 marzo 2024  mentre veniva anticipato da un video sui social che ritraeva i due artisti che interpretavano insieme una parte del brano.

Ultimo non ha mai nascosto il suo amore verso la città di Napoli, tanto che lunedì 4 dicembre ha presentato il suo singolo “Occhi Lucidi” in un’iniziativa organizzata dalla Fondazione Foqus “Sogni Appesi al Foqus” ai Quartieri Spagnoli, dove ha cantato per tutto il popolo napoletano che è venuto ad ascoltarlo. Viceversa, Napoli ha accolto sempre il cantautore romano a braccia aperte e l’8-9 giugno è atteso allo stadio Diego Armando Maradona per due concerti.

Al successo del singolo “L’Ultima Poesia” ha contribuito in gran parte l’utilizzo della lingua napoletana da parte di Ultimo per cantare nel suo ritornello: “ T’annammure p’cché nn’vuò stà tu sola, Ma staje sola pur si staje cu’mmé , Comme vuò ca te vogghio bene, Si ogne abbraccio è na catena all’anema? Cancella tutt’cose, ‘o munno nun esiste, però esiste ancora tu E t’agg scritt l’ultima poesia T’annammure p’cché nn’vuò stà cu’tte”. Novità che ha sorpreso tutti i critici musicali, soprattutto in seguito alle critiche durante il festival di Sanremo, per la canzone “I p me’, tu p’ te” di Geolier, scritta interamente in lingua napoletana. Il rapper di Secondigliano è stato al centro di un polverone mediatico scatenato dalla partecipazione al festival della musica più importante d’Italia. I due artisti hanno in comune, oltre al talento musicale, l’esperienza difficile di Sanremo dove anche il cantante romano arrivò al secondo posto da favorito nel 2019, polemizzando sulle motivazioni della vittoria della canzone di Mahmood “Soldi”, e sulle modalità di voto. Entrambi hanno conquistato il secondo posto di Sanremo, lasciando una scia di critiche, e hanno conquistato il successo, grazie alla perseveranza e all’amore verso la musica. Ultimo e Geolier hanno così deciso di fondere i loro generi musicali, che qualcuno definisce in “antitesi” fra di loro, per dare vita a “L’ultima Poesia” in napoletano per tutta Italia.

Geolier ha scelto la collaborazione con il cantante romano per compiere un ulteriore passo in avanti nella sua carriera, dopo il successo della canzone sanremese “I p me, tu p te”, nel momento in cui, mai come adesso, sta salendo i gradini del panorama musicale Italiano.

SscNapoli

Giuseppe Cannella: “Il Napoli deve ripartire affidandosi all’allenatore giusto”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

David Giubilato: “Napoli svuotato, senza reazione”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Amedeo Mangone: “Di Francesco ha grandi idee, merita una grande squadra”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Giovanni Marchese: “Conte è un allenatore duro, una volta venne al campo col megafono…”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Giuseppe Cannella: “Il Napoli deve ripartire affidandosi all’allenatore giusto”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto il direttore Giuseppe Cannella: “De Laurentiis pensava che sostituire Spalletti fosse semplice....

David Giubilato: “Napoli svuotato, senza reazione”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto David Giubilato: “Quest’anno il Napoli è stato caratterizzato da un concentrato di...

Bradisismo, trema ancora la terra in Campania

Il territorio dei Campi Flegrei trema ancora. Nelle ultime 24 ore sono state registrate ben 54 scosse di terremoto in tutta la zona Flegrea,...