Sant’Anastasia, bimba colpita da un proiettile: è stata dimessa

Il 31 maggio, intorno alle 18:00, è stata dimessa dal Santobono la piccola colpita alla testa da un proiettile nella sparatoria di Sant’Anastasia. La bambina è stata colpita mentre mangiava un gelato con i suoi genitori nei pressi di un bar. La famiglia – anche la madre e il padre sono stati feriti, alla mano e all’addome – è stata coinvolta per errore.

Sparatoria a Sant’Anastasia, la bambina colpita alla testa è stata dimessa

La piccola, di 10 anni, ha subito due delicati interventi chirurgici, il primo per estrarre il proiettile dall’osso sfenoide del cranio e il secondo per posizionare un drenaggio. Per fortuna, il proiettile non ha superato l’osso sfenoide e la piccola, già dopo il primo intervento, è stata considerata non in pericolo di vita ma in prognosi riservata.

Dopo il secondo intervento, è stato indotto il coma farmacologico ed è stata tenuta sotto stretta osservazione per 72 ore. Le condizioni della bambina sono progressivamente migliorate, fino alla Tac negativa. Poi, la piccola è stata risvegliata.

Per la sparatoria sono stati fermati due ragazzi giovanissimi, un 19enne e un 17enne, che entrambi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. I due avrebbero sparato sulla folla con un revolver e una mitraglietta da guerra. Nel bar, a poca distanza, una festa di compleanno con molti minori.

 

SscNapoli

Giuseppe Cannella: “Il Napoli deve ripartire affidandosi all’allenatore giusto”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

David Giubilato: “Napoli svuotato, senza reazione”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Amedeo Mangone: “Di Francesco ha grandi idee, merita una grande squadra”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Giovanni Marchese: “Conte è un allenatore duro, una volta venne al campo col megafono…”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Giuseppe Cannella: “Il Napoli deve ripartire affidandosi all’allenatore giusto”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto il direttore Giuseppe Cannella: “De Laurentiis pensava che sostituire Spalletti fosse semplice....

David Giubilato: “Napoli svuotato, senza reazione”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto David Giubilato: “Quest’anno il Napoli è stato caratterizzato da un concentrato di...

Bradisismo, trema ancora la terra in Campania

Il territorio dei Campi Flegrei trema ancora. Nelle ultime 24 ore sono state registrate ben 54 scosse di terremoto in tutta la zona Flegrea,...