Serse Cosmi: “De Laurentiis merita un allenatore come Spalletti e Spalletti merita un presidente come ADL”

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Serse Cosmi, allenatore:

“Cosa deve fare il Napoli per aprire un ciclo? Il ciclo lo ha aperto già da diverso tempo. L’anno scorso ha fatto un grande campionato ed è stato penalizzato dai tanti infortuni. Il ciclo è stato iniziato da una società che sa far calcio. Negli ultimi periodi si è manifestata questa capacità della società e poi tutto il resto. La conseguenza immediata è stata aver scelto Spalletti che non aveva vinto molto, ma aveva allenato squadre importanti in Italia.

Hanno avuto il coraggio di cambiare politica, cambiando i giocatori che erano stati importantissimi nel Napoli. Il ciclo si è aperto un anno fa e il risultato sorprende chi è distratto dal calcio.

Se è stato più fortunato De Laurentiis a prendere Spalletti o il contrario? De Laurentiis merita un allenatore come Spalletti e Spalletti merita un presidente come De Laurentiis. I veri rapporti nascono anche da qualche divergenza di vedute, ma alla fine conta la qualità del lavoro fatto dalla società.

Credo che Napoli abbia capito che pur essendo due figure controverse hanno lavorato per il bene della città e per ottenere un risultato straordinario. Credo che ci siano tutti i presupposti per andare avanti.

Non esiste un presidente che non voglia vincere lo scudetto, a maggior ragione a Napoli dove non arrivava da 33 anni. Ha un valore più coinvolgente a Napoli, per questo non credo che lui non volesse vincerlo.

Ha voluto mettere il Napoli in un contesto di continuità economica e sportiva. È impensabile che il Napoli possa vincere 9 scudetti consecutivi come la Juventus, ma vincerne uno ogni tanto. I protagonisti di questa annata vanno tenuti, altrimenti si perde tanto.

Se è un rimpianto la mancata qualificazione alla semifinale di Champions? Se uno guarda i meriti partendo dai gironi, il Napoli doveva essere di diritto in finale. Purtroppo si è presentato a giocare contro il Milan nella condizione peggiore di tutta l’annata. Il Napoli ha trovato un Milan che mai come in quel momento era al top. L’unico rimpianto è quello di non essersi presentati ad un appuntamento del genere al massimo”.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Formazione, laureandi da tutto il mondo al Pascale

Stanno arrivando alla spicciolata dal 3 giugno, sono i primi 14 laureandi in medicina provenienti da ogni parte del mondo e che al Pascale...

In fin di vita il giovane pugnalato, fermato un sedicenne

Ha soltanto 16 anni ed è incensurato il presunto responsabile del ferimento del ventenne di Tufino, accoltellato nella notte tra domenica e lunedì in...

Europee: in Campania Pd primo partito, seguono Fdi e M5s

A spoglio quasi concluso nei territori del Sud (14.990 sezioni scrutinate su 14.992), il primato delle Europee va al Partito democratico, che si attesta...