Udinese-Napoli, si gioca giovedì: maxischermi al Maradona e area pedonale

Dopo il vertice in Prefettura, si è deciso che Udinese-Napoli si giocherà giovedì alle ore 20:45. Intanto, però, per la festa scudetto, che potrebbe tanto cadere di mercoledì, in caso di non vittoria della Lazio, o giovedì, con almeno un pareggio contro l’Udinese, torna l’area pedonale a Napoli per permettere il libero spostamento dei tifosi.

L’area pedonale sarà in vigore dalle ore 21,00 di mercoledì 3 maggio e dalle 21,00 di giovedì 4 maggio alle ore 2,00 di venerdì 5 maggio. Il piano per la gestione del traffico e dell’ordine pubblico entrerà in vigore mercoledì solo in caso di vittoria matematica e di non vittoria della Lazio che sfiderà il Sassuolo.

Per facilitare ulteriormente lo spostamento nelle aree pedonali, i mezzi di trasporto pubblico saranno attivi con i prolungamenti fino alle ore 2,00 di notte a Fuorigrotta. Previste corse aggiuntive di Cumana, Circumflegrea e metropolitana Piscinola-Aversa.

I varchi saranno installati con controllo da parte delle forze dell’ordine a partire da mercoledì alle ore 21:00.

Udinese-Napoli, giovedì al Maradona 10 maxischermi: il biglietto costerà 5 euro

Per la partita di giovedì Udinese-Napoli, si riaprono le porte dello Stadio Diego Armando Maradona. Saranno installati otto maxischermi in più ai due esistenti e il biglietto, in prevendita da oggi per gli abbonati e dalle 18:00 sempre di oggi 2 maggio per tutti i tifosi, costerà cinque euro. Dedotto il prezzo della manifestazione, i proventi andranno in beneficenza.

Il Prefetto di Napoli Claudio Palomba ha dichiarato in conferenza stampa: “L’esperimento di domenica ha avuto secondo noi aspetti estremamente positivi. Ringrazio i napoletani per la risposta di piena osservanza soprattutto del divieto di circolazione. Inutile negare che essendo un esperimento alcune cose vanno rettificate e lo abbiamo già fatto, ma il Napoli Calcio, Napoli città e i napoletani hanno dato una risposta estremamente positiva, di cui siamo tutti quanti contenti. Questa dev’essere una festa per tutti, esportiamo non solo calcio Napoli, ma tutta la città che sta vivendo un momento particolare sul profilo di turismo nel mondo“.

SscNapoli

Luigi De Magistris: “Mi auguro resti a Napoli solo chi è orgoglioso di indossare la maglia azzurra!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Silvio Vieira: “Gyokeres è simile a Osimhen e ha voglia di vincere come Conte”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

Pierpaolo Marino: “L’arrivo di Antonio Conte è una svolta epocale per il Napoli!”

Nel corso della trasmissione “Calciomania” di Massimo D’Alessandro è...

L’autonomia differenziata è legge: insorge il Sud

Con l’approvazione alla Camera dei deputati, l’autonomia differenziata delle Regioni fortemente voluta dal ministro leghista Roberto Calderoli è diventata legge. Adesso le Regioni potranno...

Bruciano i Camaldoli: paura a Soccavo, Eremo evacuato

Arriva l’afa e porta il primo vasto incendio a Napoli. Ma l’anticiclone africano Minosse, che da mercoledì si è impadronito dell’Italia facendo schizzare la...

Pascale, teleassistenza a caregiver per medicazioni a casa

Chi si ammala di tumore non deve fare i conti soltanto con il dolore fisico e psicologico. Chi si ammala di tumore deve lottare...