Volla, giovane ras ucciso davanti al ristorante

Un pregiudicato di 22 anni, Alessio Bossis, è stato ucciso in un agguato tra la folla a Volla, in provincia di Napoli. Diventato “famoso” per aver fatto parte del commando che il 19 marzo 2019 si rese protagonista di una “stesa” in piazza Trieste e Trento, il giovane, secondo gli inquirenti, era un emergente del clan De Luca-Minichini di Ponticelli. Ora si teme che la sua uccisione possa riaccendere una nuova faida nell’area orientale del capoluogo campano.

I killer sono entrati in azione poco dopo le 19 nel parcheggio di un ristorante in via Monteoliveto. Hanno esploso numerosi colpi di pistola e almeno sette di questi hanno raggiunto Bossis. A svolgere le prime indagini sono stati i carabinieri del nucleo investigativo di Torre Annunziata, che hanno già acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza installate nel luogo dell’omicidio e nelle sue vicinanze.

Nonostante la giovane età, Bossis era una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine. Nell’ottobre 2018 la sua abitazione a Volla fu crivellata di proiettili. Poco dopo, in quella che gli investigatori considerarono la risposta, gli spari all’indirizzo della caffetteria “Mouline Rouge” e di un negozio di detersivi.

Ma a far balzare Bossis agli onori della cronaca fu la “stesa” in piazza Trieste e Trento, per la quale il 22enne rimedò una condanna a otto anni, confermata in secondo grado, ma non dalla Cassazione, che dispose un nuovo processo d’Appello. All’inizio di settembre era stato arrestato per violazione della sorveglianza speciale, cui era sottoposto dall’8 agosto, ma era stato assolto nel processo per direttissima e quando è stato freddato era un uomo libero.

 

SscNapoli

Emanuele Belardi: “Manna? Fare il direttore a Lugano è diverso dal farlo a Napoli…”

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia...

Simone Pepe: “Chi prende Antonio Conte non sbaglia mai”

“Suggerimenti sul perché sarebbe giusto prendere Antonio Conte? Chi...

Mirko Valdifiori: “Calzona ci sta mettendo l’anima”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Ariedo Braida: “Non ho rapporti con De Laurentiis, ma se mi chiamasse…”

Nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di...

Emanuele Belardi: “Manna? Fare il direttore a Lugano è diverso dal farlo a Napoli…”

A Radio CRC nel corso della trasmissione “Si Gonfia la Rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Emanuele Belardi, ex calciatore del Napoli: “Se Pioli è...

Simone Pepe: “Chi prende Antonio Conte non sbaglia mai”

“Suggerimenti sul perché sarebbe giusto prendere Antonio Conte? Chi prende Conte non sbaglia mai. È un super motivatore, è un super preparatore. È innovativo....

Nuova Cardio TC al Monaldi, esami più accurati in meno di un secondo

Una nuova tecnologia arricchisce le dotazioni dell’Azienda Ospedaliera dei Colli. È stata installata, presso l’Unità Operativa Complessa di Radiologia dell’Ospedale Monaldi di Napoli, diretta...